STELLA MISTERIOSA STUPISCE GLI ASTRONOMI: SPUNTA L’IPOTESI DELLA TECNOLOGIA ALIENA


La-luce-di-una-stella-misteriosa-stupisce-gli-astronomi

Osservate variazioni delle luminosità inspiegabili con i modelli esistenti. Alcuni esperti si sbilanciano e non escludono che siano il segno della presenza di una civiltà avanzata 

5 ottobre 2015

Per ora è solo una stranezza inspiegabile, però… al momento non è possibile escludere nulla. Nemmeno l’ipotesi più affascinante: quella del fenomeno misterioso causato da una civiltà aliena. Stella sorprendente

A catturare l’attenzione e la fantasia degli astronomi è una stella che si trova fra le costellazioni del Cigno e della Lira: KIC 8462852. Il suo nome è assai poco suggestivo, ma le sue caratteristiche sorprendono. Un articolo scientifico scritto da esperti di vari paesi e ancora in attesa di pubblicazione riferisce che la luminosità di quell’astro lontano 1.500 anni luce e visibile solo con i telescopi ha delle variazioni assolutamente inedite. Fenomeno inspiegabile

Le osservazioni condotte con il telescopio spaziale Kepler hanno mostrato frequentissimi cali e aumenti della luminosità che non rispettano alcuno schema. In un caso è diminuita addirittura del 22% e non è possibile individuare una periodicità di alcun genere fra una flessione e l’altra.

Non è un pianeta Per capire di cosa si tratti, si è inizialmente andati per esclusione. È noto che quando un pianeta extrasolare passa davanti alla sua stella si nota una riduzione della sua luminosità, ma questo avviene con un ritmo ben preciso e con caratteristiche sempre simili.

Inoltre, anche un pianeta enorme come Giove causerebbe una flessione pari solo all’1%, decisamente lontana da quanto osservato. Le prime ipotesi  A filtrare la luce emessa da KIC 8462852 è dunque qualcosa di molto più grande o di molto più strano.

Gli autori dell’articolo ipotizzano che si possa trattare di una nube di detriti generata da un violentissimo impatto tra pianeti. In questo caso però si dovrebbe osservare un eccesso di infrarossi dovuti al riscaldamento delle polveri, ma il fenomeno è assente.

Un’altra ipotesi è quella di una serie di comete che passano davanti alla stella, ma anche in questo caso è difficile pensare che, per quanto siano numerose, possano arrivare a bloccare il 22% della luce. Megapannelli solari alieni?  L’articolo non cita mai gli alieni, ma il principale autore della ricerca, Tabetha Boyajian dell’Università di Yale, ha contattato un esperto di astrobiologia, Jason Wright della Penn State University.

Per quanto sia improbabile, una possibile spiegazione – spiega a The Atlantic – è che ad orbitare intorno alla stella siano delle megastrutture costruite da una civiltà aliena avanzata, magari per catturare l’energia emessa dall’astro. In pratica degli enormi pannelli solari, uno scenario finora relegato ai libri di fantascienza. Per chiarire il mistero non resta che continuare a studiare KIC 8462852, senza preclusioni.

 

Fonte: http://www.rainews.it

Caldo record? Gli scienziati: “E’ un’arma chimica”


L’innalzamento delle temperature è di origine artificiale. Secondo un gruppo di scienziati statunitensi è un’arma che mira ad indebolire l’intera popolazione mondiale…

caronte.110

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mentre i geoingegneri manipolano il clima, i media di regime manipolano i dati sul meteo, ad esempio quelli sui valori di umidità relativa e pressione atmosferica: i vari organi ufficiali continuano a ripetere che l’attuale ondata di caldo, abbattutasi su gran parte dell’Europa, è dovuta all’anticiclone africano cui sarebbe connessa un’umidità molto elevata.

Non è vero: i valori igrometrici sono bassi in misura anomala anche nelle località di mare a tal punto che non si formano quasi mai delle nuvole; al massimo in un cielo grigio-violaceo al mattino aleggia qualche brandello di cumulo polveroso che è poi dissolto nell’arco delle ore successive. Se i parametri di umidità fossero alti, si dovrebbero generare i nembi e si dovrebbero scatenare i temporali di calore anche sulle città, fenomeni che sono oggi solo un pallido ricordo del passato.

In un firmamento così opaco non è agevole discernere gli aerei chimici (a bassa quota) con le loro scie persistenti ed effimere o assenti, ma le operazioni di avvelenamento globale continuano senza requie, notte e giorno, pure quando il cielo sembra “sereno”. Non solo: i riscaldatori ionosferici e probabilmente i satelliti in orbita geostazionaria seguitano ad irradiare campi elettromagnetici che aumentano le temperature in modo drastico e mirato.

La verità è che il pianeta, soprattutto l’emisfero settentrionale, è sempre più caldo, ma non a causa delle emissioni di biossido di carbonio né a seguito dell’attività solare: certe aree sono roventi a cagione delle attività chimico-elettromagnetiche che, tra le altre cose, depauperano l’atmosfera di ossigeno. L’umidità è decurtata o migra in aree circoscritte dove provoca disastrosi nubifragi. Le società private, che lucrano sull’acqua e sulla siccità, sono già sulla porta di casa, come petulanti piazzisti.

Le microonde sono una forma di radiazione non ionizzante che, producendo un violento attrito tra le molecole, genera calore. E’ quanto sta accadendo in questo periodo con i “caloriferi” al massimo: ne consegue un’afa spaventosa, secca ed innaturale. Gli esseri viventi ne risentono in modo preoccupante: gli alberi sono ustionati da raggi ultravioletti non filtrati dall’ozonosfera ridotta a colabrodo, animali e uomini accusano tutti i sintomi dovuti ad una calura infernale. Le “nuvole” zigrinate o simili a denti di pettine sono la grottesca conseguenza di pesanti azioni sul clima.

“Riscaldamento globale”, “cambiamenti climatici”, “febbre del pianeta” sono i mantra dei globalizzatori del clima, ma che cosa sta accadendo veramente?

In buona sostanza lo sconvolgimento degli equilibri è provocato dalla guerra climatica con un innalzamento occasionale ed estemporaneo delle temperature di origine artificiale, soprattutto nell’emisfero Nord (più trafficato da velivoli commerciali e con una maggiore presenza dei cosiddetti “riscaldatori ionosferici”). Questo spiega perché, in questo periodo, mentre il pack artico tende a ridursi, sebbene non in modo catastrofico, i ghiacci antartici si stanno espandendo. Lo spostamento indotto delle correnti a getto e le anomalie del Nino sono una delle cause principali della variazione dei flussi idrodinamici in quota.

Il resto è ottenuto con le microonde ed i metalli elettroconduttivi aviodispersi. E’ dunque evidente un balzo del tutto anomalo dei parametri termici, fenomeno commisurato all’intensità delle operazioni di geoingegneria clandestina. Infatti le misurazioni sin qui eseguite da oltre 100 anni non mostrano un aumento delle temperature medie sulla Terra, piuttosto una tendenza nella norma. La N.A.S.A. ed altri enti sono stati spesso colti in flagrante a falsificare i dati, pur di avvalorare la tesi del global warming.

Dispiace, però, che al negazionismo classico si aggiunga la disinformazione di siti pseudo-indipendenti che se, correttamente, smentiscono l’equazione tra biossido di carbonio ed i cosiddetti cambiamenti climatici, dall’altro attribuiscono le aberrazioni meteorologiche solo a manifestazioni naturali (macchie solari, raggi cosmici, cicli atmosferici etc.). Sulla base di studi che ignorano del tutto la geoingegneria clandestina, evidenziando solo fattori geo-fisici, gli esperti di questi portali sono giunti a preannunciare, usando astrusi modelli, copiose piogge (non tornado e celle autorigeneranti indotte!) in Italia per la prima decade di luglio.

Fonti: ECplanet; tankerenemy.com – Scie Chimiche (Chemtrails) – TANKER ENEMY TV – tankerenemymeteo.blogspot.co.uk

 

 

Verso la Terra misterioso asteroide con una piramide nera


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il satellite canadese NEOSSat ha fotografato un oggetto misterioso sull’asteroide 101955 (1999 RQ36):

nell’immagine si possono distinguere 4 facce e una cima a punta, in altre parole una piramide.

Su uno dei lati della piramide si distingue una fonte di luce a forma rettangolare,

che gli ufologi considerano un oblò.

Secondo loro la piramide non è nient’altro che un veicolo di trasporto alieno.

A sostegno di questa teoria affermano che la piramide e le altre aree dell’asteroide sono significativamente diverse per colore.

L’asteroide si sta dirigendo verso la Terra e si avvicinerà nel 2182.

La NASA ritiene che questo corpo cosmico sia uno dei più pericolosi per il nostro pianeta.

 

Fonte:

 http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_14/Verso-la-Terra-misterioso-asteroide-con-una-piramide-nera-9162/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le previsioni climatiche sul pianeta terra


In questo annuncio da parte della corrotta amministrazione statunitense in collusione con il loro dipartimento del governo ombra F.E.M.A. è un omaggio mortifero per quello che verrà scatenato agli americani per la prossima stagione. Grazie alla formidabile HAARP/EMF e la consapevolezza tecnologica delle scie chimiche e con il monitoraggio da parte della comunità alternativa saremo in grado di individuare in sintesi le armi della geo-ingegneria, armi climatiche in uso più che mai quest’anno, in grado di fornire un sistema precoce di allarme.
In sintesi, saranno in grado naturalmente di assicurarsi tempeste devastanti che potrebbero accadere anche ora, facciamo in modo da tenere gli occhi aperti.
Le loro false “previsione” (QUI il video), e tutto a causa delle “emissioni di carbonio”, naturalmente, incolpando quello che la natura e l’umanità produce naturalmente ed è di vitale importanza per la vita sul nostro pianeta.

Ancora più strano è fatto che il canale meteo, di proprietà e manipolato da società statali, compreso il NOAA, prevede una stagione di catastrofici uragani, mentre il TWC (un canale TV via cavo che opera in 29 paesi) citano gli effetti del riscaldamento di El Niño nel Pacifico.
  
Nota bene che la corrente dei venti generati da El Niño dovrebbe normalmente moderare il clima. Questi sono i tipi di correnti, come la corrente a getto, sono in grado di guidare utilizzando la tecnologia per il controllo del tempo. Se le cose non dovessero andare come previsto, potrebbero benissimo essere utilizzati i flussi naturali, facendole convergere con correnti manipolate da altrove, che solitamente vengono effettuate su grandi centri abitati, come hanno fatto molte volte prima.


La loro continua aggressione è fatta in modo per dare l’allarme. 

Obama avverte di uragani devastanti 
e del cambiamento climatico
Pur essendo informato dai funzionari del quartier generale della Federal Emergency Management Agency (FEMA), Obama, ha esortato il pubblico a prepararsi ora per la stagione degli uragani di quest’anno.

“Obama ha detto: i cambiamenti che stiamo vedendo sul nostro clima, significa che, purtroppo, come le tempeste di sabbia potrebbero finire per essere più comuni e più devastanti.
 
“Inoltre ha aggiunto: è per questo che ci stiamo prodigando e, ad affrontare i pericoli di inquinamento da anidride carbonica che hanno contribuito a causare questo cambiamento climatico e il riscaldamento globale. E’ per questo motivo, che siamo così preparati, con l’aiuto di reparti formidabili, pensando a come possiamo costruire un’infrastruttura più elastica”. (fonte)

Un’altra “infrastruttura elastica” come tutti sappiamo è una neo-lingua orwelliana per azioni e controlli più draconiani. La tesi è che si potrebbe anche iniziare a istituirne una prima del tempo.

Ecco cosa è la F.E.M.A.

La FEMA è praticamente il riassunto di quelli che costituiscono le “forze oscure”, istituendo campi di internamento nei quali hanno abusato e devastato ogni post-catastrofe ad oggi. Per i più di voi questa ricerca è nuova. Puoi iniziare QUI sulla FEMA e il governo ombra e QUI per geo-ingegneria e QUI sull’uso delle armi meteorologiche. E’ la stessa implementazione come l’Agenda 21 per rendere più morbido il territorio e concentrare le popolazioni in gruppi controllabili, portando a conoscenza con False flag, la tesi dell’ingegneria delle catastrofi e, farle apparire “naturali” e/o “spontanee” fuori controllo e per rendere la popolazione (inconsapevole) chiedendo disperatamente aiuto al governo … il quale si dimostrerà molto felice di esaudire qualunque desiderio che li porti affondo.

by Zen Gardner 
ZenGardner.com

Enorme asteroide sfiorerà la Terra il 31 Maggio 2013


asteroid 2013 05 14-640

Secondo la NASA l’enorme asteroide 1998 QE2 sfiorerà la Terra a fine mese, esattamente il 31 Maggio 2013. L’asteroide 1998 QE2,  ha una dimensione di circa 2,7 chilometri,  passerà a circa 5.800 mila miglia dal nostro pianeta (15 volte la distanza tra la Terra e la Luna).
Anche se l’evento non è di grande interesse, per i ricercatori di asteroidi pericolosi sarà interessante seguire passo passo il passaggio di questo enorme macigno spaziale, anche per coloro che sono impegnati in astronomia e radio astronomia e avere accesso a un telescopio radar di 70 metri o più.
Asteroid-1998-QE2
L”asteroide 1998 QE2 sarà un bersaglio radar del superbo [osservatorio] Goldstone e Arecibo e ci auguriamo di una serie di immagini ad alta risoluzione che potrebbe rivelare un sacco di caratteristiche della superficie“, commenta l’astronomo Lance Benner, dell’osservatorio Goldstone.
Ogni volta che un asteroide si avvicina fornisce quindi un importante occasione scientifica per studiare in dettaglio per determinare la sua dimensione, forma, rotazione, caratteristiche di superficie e quello che possiamo dire circa la loro origine“, ha detto Benner, aggiungendo che sarà ” molto emozionante vedere le immagini dettagliate della asteroide per la prima volta “.
fonte: http://www.segnidalcielo.it/

Forte escalation sismica globale in atto!


world_moll

27 marzo 2013 –

Il pianeta e’ stato scosso degli ultimi 2 giorni da una serie di forti terremoti in intensificazione

lungo le principali zone ad alto rischio sismico, a tremare pericolosamente

Guatemala, Messico, Fiji, Vanuatu, isole Sandwich, Taiwan, Isole Curuli,

regioni tutte localizzate sull’Anello del Fuoco del Pacifico.

Ecco l’elenco dell’USGS.

MAP  5.5   2013/03/27 06:42:47   -57.290    -24.939   10.0   SOUTH SANDWICH ISLANDS REGION

MAP  5.6   2013/03/27 05:59:42   -57.357    -24.874   10.0   SOUTH SANDWICH ISLANDS REGION

MAP  6.0   2013/03/27 02:03:20    23.840    121.135   20.7   TAIWAN

MAP  5.0   2013/03/27 01:25:46    45.375    142.700  280.1  HOKKAIDO, JAPAN REGION

MAP  5.1   2013/03/26 23:35:25    43.232    41.654   10.0   CAUCASUS REGION, RUSSIA

MAP  5.4   2013/03/26 17:36:25   -33.160   -179.394   50.7   SOUTH OF THE KERMADEC ISLANDS

MAP  5.5   2013/03/26 17:23:58    -9.416    120.250   65.0   SUMBA REGION, INDONESIA

MAP  5.1   2013/03/26 13:12:18    16.234    -98.175   11.4   OAXACA, MEXICO

MAP  5.5   2013/03/26 13:04:48    16.209    -98.136   10.0   OFFSHORE OAXACA, MEXICO

MAP  6.2   2013/03/25 23:02:14    14.599    -90.428  200.5  GUATEMALA

MAP  5.2   2013/03/25 11:54:55   -11.495    117.182   10.0   SOUTH OF SUMBAWA, INDONESIA

MAP  5.0   2013/03/25 08:30:03    3.027    125.649  140.8   KEPULAUAN SANGIHE, INDONESIA

MAP  5.1   2013/03/25 05:55:05   -59.611    -26.384   10.0   SOUTH SANDWICH ISLANDS REGION

MAP  5.2   2013/03/25 05:25:29   -16.620   -171.843   10.0   SAMOA ISLANDS REGION

MAP  5.2   2013/03/25 03:59:53   -17.670   -178.418  539.7   FIJI REGION

MAP  5.1   2013/03/24 21:00:14   -12.401    166.015   44.2   SANTA CRUZ ISLANDS

MAP  5.2   2013/03/24 19:27:33   -21.508    169.985   92.3  SOUTHEAST OF THE LOYALTY ISLANDS

MAP  6.0   2013/03/24 08:13:45   -20.777    173.407   10.0   VANUATU REGION

MAP  6.1   2013/03/24 04:18:35    50.718    160.155   9.7   EAST OF THE KURIL ISLANDS

 

 

Asteroide 2012 DA14, attenzione al 15 febbraio. La Nasa: “è più pericoloso del previsto, rischia di colpire i satelliti”


3D_Orbita_2012DA14_sp

 

La settimana prossima un piccolo asteroide passera’ vicino alla Terra, senza rischi di impatto con il nostro pianeta. Lo ha reso noto la Nasa, illustrando tutti i dettagli su quest’evento astronomico .

Il corpo celeste, denominato 2012 DA14, e’stato scoperto l’anno scorso da un gruppo di astronomi amatoriali in Spagna. Ha il diametro di 46 metri, piu’ o meno quanto una piscina olimpionica.

Esattamente il 15 febbraio passera’ alla distanza minima dalla Terra, pari a circa 27,520 km.

Si tratta dell”incontro’ piu’ ravvicinato da quando gli scienziati monitorano costantemente il movimento degli asteroidi, circa 15 anni fa.

Arrivera’ a una distanza di circa 800 km dai satelliti tv e da quelli usati per le previsioni del tempo.

Il momento in cui sara’ piu’ vicina alla Terra sara’ esattamente alle 14:24 ora della East Coast, le 20:24 in Italia.

Quindi di giorno negli States, ma di sera e di notte in Europa, Asia e Australia, dove schiere di astrofili armati di telescopio cercheranno di scorgerlo nel cielo.

Per la cronaca, l’ultimo asteroide che ha colpito la terra risale al 1908, quando un corpo celeste cadde’ sulla Siberia, abbattendo migliaia gli alberi nel raggio di 2.150 km quadrati.

Statisticamente la probabilita’ che un corpo celeste della dimensione di 2012 DA14 colpisca la Terra è pari a una volta ogni 1.200 anni.

Nella conferenza di ieri sera, gli esperti della NASA hanno però spiegato che quest’asteroide è più pericoloso del previsto, non tanto per la Terra in modo diretto, quanto per i satelliti meteorologici e televisivi, in quanto passerà a distanza estremamente ravvicinata dagli stessi.